Nulla fiorisce per tutto l’anno

Secondo il suo profilo instagram Alessandra Olanow è un’illustratrice, una persona dal sonno irregolare e una creatrice di pigiama.

Io la seguo da alcuni mesi e a me le sue illustrazioni fanno riflettere e piacciono molto. Ha un modo particolare di vedere la vita e io rimango in generale sempre affascinata dalle persone che sono capaci di esprimere e vivere la propria creatività. Questa settimana ha condiviso questa immagine nella quale esprime il concetto che nulla nella natura sia in grado di fiorire per tutto l’anno. A balzarmi all’occhio è stata però la didascalia da lei scritta: “Se oggi è un giorno in cui non riesci a fiorire, va bene lo stesso”.

Quante volte ci sentiamo scomodi nella nostra pelle o ci convinciamo che la giornata che stiamo vivendo non solo sia partita storta ma proprio non voglia girare nel verso giusto. A volte ci intrappoliamo in un vortice di pensieri negativi tarpandoci le ali da soli. È parte del gioco: nella vita ci sono alti e bassi. L’importante è non esagerare nel valutarli e prendere il ‘momento no’ in quanto tale ma come passeggero, con la consapevolezza che ne arriverà uno migliore. La parola d’ordine deve essere relativizzare.

Nulla fiorisce tutto l’anno e noi non dobbiamo perdere la speranza che la primavera sia proprio lì, dietro l’angolo, ad aspettarci.

Se non ti senti bene, non ti scoraggiare: è del tutto normale. Guardati allo specchio e fatti una smorfia divertente ed ecco che vedrai apparire quel sorriso e quella luce nei tuoi occhi che credevi aver perso.

Una gita al Blautopf

Ieri dopo tanto tempo siamo andati a fare una gita fuori porta con alcuni amici e abbiamo visitato Blaubeuren, una cittadina molto caratteristica del Baden Württemberg. A rendere Blaubeuren così speciale è il suo lago Blautopf, che in italiano significa ‘pentola blu’. Il lago deve il suo colore blu alla densità delle particelle di calcare presenti nell’acqua. A seconda della luce il colore del lago varia di intensità.

Tante leggende e racconti cercano di spiegare le origini del colore del lago, quella che a me piace di più è che il suo colore caratteristico dipenda dal fatto che ogni giorno qualcuno versasse un secchio di inchiostro nella sorgente. 

Visitare il Blautopf è un must per chi vive in Baden Württemberg ed è anche una bella occasione per fare una camminata nel bosco che lo circonda allontanandosi un po’ dalla folla di turisti che il lago attrae.

Il Blautopf di Blaubeuren

Il viaggio è la meta

Giovedì ho ripreso a viaggiare per lavoro dopo quasi due anni di pausa. Mi trovavo sul mio penultimo treno quando, a un certo punto, questo si ferma e io capisco che questi minuti persi potrebbero essere critici per raggiungimento della mia ultima coincidenza. Guardo nella mia casella di posta e trovo una mail della Deutsche Bahn, la ferrovia tedesca, che mi informa che non sarei riuscita ad arrivare in tempo a Kempten. Lì avrei dovuto prendere il treno per Nesselwang, la città nell’Allgäu dove c’è un centro di produzione della mia azienda a cui ero diretta. Inizia il panico alla ricerca di un’alternativa e nell’informare una mia collega che forse sarei arrivata in ritardo. Il conducente però fa una gran cosa: spinge sul pedale dell’acceleratore e recupera i minuti persi. Guardo di nuovo nelle mie mail e la Deutsche Bahn mi scrive che ce l’avrei fatta in tempo. Tiro allora un sospiro di sollievo, alzo gli occhi e vengo catturata dalla bellezza del paesaggio fuori dal mio finestrino. Vedo una chiesa rosa in mezzo al verde, poi un’altra bianca ancora più sperduta e delle mucche al pascolo. Improvvisamente mi sento così frivola: mi stavo veramente perdendo un paesaggio così bello per controllare se il mio viaggio fosse andato a buon fine. Mi impongo da quel momento di godermi il viaggio senza pensare troppo al raggiungimento meta perché, come ho letto una volta su una tazza, il viaggio è la meta.

L’alba vista dal balcone del mio hotel a Nesselwang

Ikigai – quello per cui vale la pena vivere

Siccome nell’ultimo periodo avevo un po’ perso la bussola, per esprimerlo come farebbe mia mamma, ho iniziato ad ascoltare in cerca di ispirazione l’audiolibro di Il metodo Ikigai di Héctor Garcia e Francesc Miralles. Questo libro racconta i segreti giapponesi per vivere una vita lunga e felice. I giapponesi sono uno dei popoli più longevi della terra e gli autori di Ikigai presentano i risultati di interviste a ultra-novantenni a cui è stato chiesto di raccontare le proprie abitudini e di spiegare il senso della vita. Perché per vivere a lungo in modo felice bisogna darglielo un senso alla propria vita. Nel libro si racconta che i principi della felicità consistano nell’avere qualcosa da fare, qualcosa da amare e qualcosa in cui sperare. Ecco io lo trovo un proposito tanto semplice quanto illuminante che intendo applicare in ogni fase della mia vita in modo da tenermela bella stretta la mia bussola.

Ikigai

Oscar Wilde

English

Who, being loved, is poor?

Deutsch

Wer, der geliebt wird, ist arm?

Español

¿Quién, siendo amado, es pobre?

About the author and the sentence: Oscar Wilde doesn’t need any presentation but I want to tell you that I found this sentence written on a bench in the park of my hometown, Gaggiano, and I think it’s very true. Love is enough to make us feel complete.

End of the translation game, I hope you enjoyed it!

Anonymus

Italiano

La felicità non è una meta ma l’attitudine con cui cammini per la vita.

English

Happiness is not a goal but the attitude with which you walk through life.

Deutsch

Das Glück ist nicht ein Ziel sondern die Einstellung, mit der man durchs Leben geht.

About this sentence: I received this sentence as morning greeting this week and I found it perfect for my translation game.

Anonymus

English

Smile, being happy suits you well!

Italiano

Sorridi, essere felice ti dona!

Español

Sonríe, ser feliz te queda bien!

About this sentence: I put this phrase in a frame on my desk at home as a reminder to always smile because life taken with a smile always seems lighter.

Bebe Vio

The cover of the book written by Bebe Vio

English

If it seems impossible, then it can be done.

Deutsch

Wenn es unmöglich erscheint, dann kann man das machen.

Español

Si parece imposible, se puede hacer.

About the authour: Bebe Vio is an Italian wheelchair fencer and an European, World and Paralympic Champion. She is the author of the book “Se sembra impossibile allora si può fare”.

Trini

English

I’m not special, I make myself special.

Deutsch

Ich bin nicht besonders, ich mache mich besonders.

Italiano

Non sono speciale, mi rendo speciale.

About the person who told me this sentence: Trini, diminutive of Trinidad, is a Spanish old lady with who I went often walking in a period which was difficult for me.

Oriana Fallaci

English

The death of a love story is like the death of a loved person. It leaves the same heartbreak, the same feeling of emptiness, the same refusal to surrender to that emptiness.

From the instagram profile of the newspaper Corriere della sera

Deutsch

Der Tod einer Liebe ist wie der Tod eines geliebten Menschen. Er hinterlässt die gleiche Qual, die gleiche Leere, die gleiche Weigerung, sich mit dieser Leere abzufinden.

Español

La muerte de un amor es como la muerte de una persona amada. Deja el mismo desgarro, el mismo vacío, el mismo rechazo de resignarte a ese vacío.

About the author: Oriana Fallaci is an Italian journalist and writer. One of her most famous book is: Letter to a child never born.